PER INFO E PRENOTAZIONI:

333.9669459 - info@raffaelepezzella.it

La medicina rigenerativa con cellule staminali: una breve guida

Ritorno sul blog per parlare di un argomento che mi sta molto a cuore, la medicina rigenerativa con infiltrazioni di cellule mesenchimali derivate dal tessuto adiposo addominale (stromal vascular fraction). È un argomento complesso ma cercherò di semplificare i concetti per far capire anche a chi non è medico come si lavora in questo ambito. 

Prima di tutto una premessa. Oggi la medicina rigenerativa viene scelta in diversi campi perché, anche se è un ambito sempre in evoluzione, è apprezzata come tecnica che ripara la cartilagine, le ossa e i tendini. Senza entrare troppo nel dettaglio, la medicina rigenerativa si differenzia in due diverse tecniche:

  • La terapia cellulare in cui vengono iniettate nuove cellule nel tessuto danneggiato.
  • La terapia con ingegneria dei tessuti, un po’ più complessa e utilizzata per i problemi di vascolarizzazione.

In entrambe le soluzioni di medicina rigenerativa, si lavora con cellule staminali mesenchimali (MSC), perché presentano diversi vantaggi per il chirurgo. Sono presenti, infatti, in numerosi tessuti del corpo (nel midollo osseo, nella polpa dentale e nel tessuto adiposo ma anche nella pelle, nel sangue e nella placenta) e - cosa molto importante – non solo possono auto-rinnovarsi ma possono anche differenziarsi ex novo o in vitro.

Perché sono così importanti in caso di problemi di riparazione di ossa, cartilagine o tendini? Hanno una differenziazione proliferativa e stimolano il processo anti-infiammatorio. In più rigenerano il trattamento ripartivo dei tessuti e delle malattie infiammatorie.

Va detta però una cosa importante. I ricercatori hanno studiato che non tutti i MSC hanno gli stessi vantaggi. Se, infatti, le cellule staminali mesenchimali derivate da midollo osseo portano a una procedura più invasiva e anche dolorosa – e con una resa della popolazione cellulare più bassa rispetto ad altri prelievi – l’utilizzo del tessuto adiposo dell’addome risulta ideale sia per accessibilità sia per disponibilità.

Vediamo in quali casi viene utilizzata la medicina rigenerativa con cellule staminali e perché questa tecnica medica funziona.

Come vengono utilizzate le cellule staminali mesenchimali e in quali casi

Sono diversi gli studi condotti dai ricercatori per capire come lavorare attraverso la medicina rigenerativa con cellule staminali. Di seguito i casi in cui le infiltrazioni di cellule mesenchimali derivate dal tessuto adiposo addominale (stromal vascular fraction) possono aiutare:

Problemi di artrosi: si utilizzano le infiltrazioni di cellule staminali mesenchimali per via intra-articolare. In questi casi si effettua un prelievo di tessuto adiposo addominale che poi viene opportunamente filtrato e centrifugato per ottenere la frazione vascolare stromale (contenente le cellule MSC). Queste infiltrazioni diminuiscono la degenerazione della cartilagine. Uno studio condotto per valutare l’efficacia clinica (studio di Michalek J et al) dimostra che funziona nei casi di osteoartrosi delle articolazioni di grandi dimensioni come anca e ginocchio ma anche di medie dimensioni (polso e gomito) e piccole articolazioni come piedi e mani. Lo studio ha portato a risultati molto positivi, poiché i pazienti hanno migliorato la funzione articolare, il loro dolore nel quotidiano è diminuito e non ci sono state complicazioni nel tempo.

Epicondilosi laterale: sotto guida ecografica, sono state somministrate le cellule staminali mesenchimali derivate da tessuto adiposo miscelate insieme a plasma ricco di piastrine e iniettate nel tendine dell’estensore comune. Per i pazienti il dolore è diminuito così come i problemi al tendine. Anche nei pazienti con problemi al gomito, la ricerca ha dato buoni risultati.

Condromalacia della rotula: uno studio condotto da Pak J et al. ha utilizzato l’infiltrazione di cellule staminali derivate da tessuto adiposo e una miscela con piastrine e acido ialuronico. La ricerca ha dato risultati molto positivi con un miglioramento del dolore anche del 90% dopo tre mesi dal test.

Che cosa ci dice la ricerca sul tema

Ho cercato di semplificare l’argomento per far capire a lettori e pazienti quanto la medicina rigenerativa con cellule staminali mesenchimali possa aiutare a risolvere un problema di riparazione osseo e cartilagineo grazie a una azione sulla rigenerazione cellulare naturale.

Mi preme fare un inciso sulle nuove tecniche utilizzate nel mio studio e nella mia pratica clinica e chirurgica. In un settore che non resta mai fermo e su cui è necessario studiare sempre, oggi ci sono nuove evidenze scientifiche che supportano l'utilizzo contemporaneo di acido ialuronico e cellule staminali derivate dal tessuto adiposo addominale.

Questa tecnica evidenzia risultati migliori rispetto alle tecniche che utilizzano singolarmente acido ialuronico o SVF (filtrato di tessuto adiposo addominale contenente le cellule MSC).

Nel mio protocollo di trattamento al paziente, prevedo quindi sia l'infiltrazione contemporanea sia una seconda seduta a distanza di 1-3 mesi con il solo acido ialuronico (in entrambi i casi utilizzo un acido ialuronico di ultima generazione, l’Hymovis). Allo stato attuale considero queste infiltrazioni come terapie sintomatiche ( ovvero terapie in grado di risolvere del tutto o in gran parte i sintomi ) dell’artrosi e come ogni strumento terapeutico, dal medicinale all’intervento chirurgico, va sempre utilizzato in uno specifico campo di applicazione tarato sulle caratteristiche del singolo paziente.

Infine, vorrei concludere questo breve approfondimento per il web citando il collega Sebastiano Tropea, che ringrazio per le informazioni che ha condiviso in rete sul tema, in particolare la citazione ai diversi studi condotti da Pak J et al e Michalek J et al.


Dott. Raffaele Pezzella

Mi chiamo Raffaele Pezzella e sono medico ortopedico bravo a capire le persone. Sono specializzato nella chirurgia artroscopica della spalla e del ginocchio e nella chirurgia protesica di ginocchio, spalla e anca.

Contattami

Hai bisogno di un consulto medico?

Richiedi un appuntamento

Compila questo form per prenotare un appuntamento nel mio studio ed espormi il tuo problema.

Ti aiuterò a capire come procedere con la giusta terapia.

Scrivimi qui!

Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obblicatorio
Invalid Input
Invalid Input
Casa di Cura Malatesta Novello

Via Renato Serra, 2, 47521 Cesena FC - Tel: 0547.370711

Studio di Fisioterapia I-Fisio

Via Dismano, 604/C, 48125 San Zaccaria RA - Tel 340.4875972

Fisiomedic

Via Emilia Levante, 12, 47521 Cesena FC - Tel: 0547.188 0134

Studio medico Raffaele Pezzella

Via Michele Monaco, 106, 81054 San Prisco CE - Tel: 333.9669459

Poliambulatorio Fisioequipe

Via delle Orchidee, 9, 48015 Cervia RA - Tel 0544.971418

Campo obbligatorio
Campo obbligatorio