PER INFO E PRENOTAZIONI:

333.9669459 - info@raffaelepezzella.it

La fiducia nell’ortopedico: il rapporto col paziente ha bisogno di cura

La fiducia tra ortopedico e paziente è uno degli aspetti più importanti per creare una comunicazione efficace e soddisfare ogni esigenza medica. Considero il rapporto col paziente come la possibilità di far conoscere come lavoro e che cosa posso fare per lui, dandogli attenzione e ascolto, con una visita specialistica che non si riduca a delle ricette da prescrivere o a degli esami da programmare.

Ne parlo qui sul mio blog perché fa parte della mia filosofia professionale e dato che ho pensato a questo spazio digitale come a una rubrica del medico in cui raccontare il mio metodo senza filtri, parlare di fiducia è necessario e utile. Questa parola per me si abbina al concetto di cura, dice con chiarezza al paziente che da medico sei lì per lui, ascolti cosa ha da dirti e farai di tutto per aiutarlo a risolvere il suo problema.

Relazione medico e paziente: perché è importante coltivare la fiducia

Il paziente che si rivolge a un medico ha bisogno di aiuto, ricerca informazioni tecniche ma anche conforto, vuole chiarezza e comprensione. Nel mio caso poi la fiducia nell’ortopedico diventa ancora più necessaria nel momento in cui un problema alla spalla, all’anca o al ginocchio ha stravolto la sua vita. Si ritrova da un mese all’altro a non camminare più, a perdere le sue certezze, a modificare i ritmi quotidiani. Cerca uno studio specialistico per capire meglio che cosa succede e quasi sempre quando arriva al primo appuntamento è perché non ce la fa più, il suo dolore è troppo alto. In questo primo incontro conoscitivo io intervengo proprio per rassicurare il paziente, dargli informazioni che lo tranquillizzino per fargli capire che il suo problema può essere risolto.

Ascolto quindi le sue ansie e spiego con parole semplici perché è arrivato il problema e come si può intervenire.

Tutto il resto viene dopo. Le sedute, i trattamenti, le prescrizioni. È mio dovere etico mettere a proprio agio il paziente che mi ha dato fiducia nel rivolgersi a me. È mia cura ascoltare la sua storia.

Nel momento in cui ascolto e spiego, ho cura per le sue paure e le rispetto, creo con il paziente una relazione di fiducia che lo motiva a fidarsi di me, a credere in quello che gli sto comunicando. Lui mi affida la sua salute e una parte del suo corpo ed è giusto che lo faccia con consapevolezza e sicuro di aver fatto la scelta giusta.

Con questo approccio medico in cui la fiducia diventa nucleo di una relazione tra medico e paziente, quest’ultimo non solo acquisterà una maggiore serenità ma sarà più predisposto ad affrontare il percorso da intraprendere insieme per curare il suo problema.

La fiducia nell’ortopedico è importante anche per un altro motivo. Aiuta il paziente a non prendere decisioni in autonomia, a evitare quelle cure fai-da-te dannose per la sua salute.

Come impostare un rapporto di fiducia con il paziente

Ti lascio qui alcuni suggerimenti che possono farti capire come lavora un medico che imposta una relazione di fiducia con il suo paziente per costruire un rapporto di comunicazione umano. Ricorda che:

  • Il medico deve essere pronto ad ascoltarti. Deve farti parlare, capire le tue paure e le tue esigenze. È il primo aiuto che può darti, perché proprio dal racconto che fai può ricavare delle informazioni utili a capire il tuo problema.
  • Il suo compito è ascoltare con premura, non minimizzare il tuo dolore. Dare il giusto peso alle emozioni che senti è sintomo di rispetto e cura.
  • Il medico non deve prenotare una visita con il solo scopo di fissare un trattamento in più sedute. Prima comprende da dove nasce il tuo dolore, se per esempio il paziente ha necessità di infiltrazioni ecoguidate o come si può intervenire con altri trattamenti. La comprensione è sempre al primo posto.
  • Il medico spiega nel dettaglio perché bisogna intervenire con una protesi all’anca, aiuta il paziente ad avvicinarsi a questa procedura, gli dà supporto per affrontare questo nuovo percorso. È attento e scrupoloso.
  • Uno specialista non banalizza mai le spiegazioni che offre al suo paziente. Ripete più volte se avverte che non ha capito bene. Tranquillizza se serve, comunica il suo parere dando attenzione a chi ha davanti e a come può percepire quel messaggio.

Dare un servizio del genere aiuta a capire quanto il medico ami il suo lavoro. Pensaci prima di fare una scelta e affida la tua salute a chi dà peso alle relazioni umane nella professione che svolge.


Dott. Raffaele Pezzella

Mi chiamo Raffaele Pezzella e sono medico ortopedico bravo a capire le persone. Sono specializzato nella chirurgia artroscopica della spalla e del ginocchio e nella chirurgia protesica di ginocchio, spalla e anca.

Contattami

Hai bisogno di un consulto medico?

Richiedi un appuntamento

Compila questo form per prenotare un appuntamento nel mio studio ed espormi il tuo problema.

Ti aiuterò a capire come procedere con la giusta terapia.

Scrivimi qui!

Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obblicatorio
Invalid Input
Invalid Input
Casa di Cura Malatesta Novello

Via Renato Serra, 2, 47521 Cesena FC - Tel: 0547.370711

Studio di Fisioterapia I-Fisio

Via Dismano, 604/C, 48125 San Zaccaria RA - Tel 340.4875972

Fisiomedic

Via Emilia Levante, 12, 47521 Cesena FC - Tel: 0547.188 0134

Studio medico Raffaele Pezzella

Via Michele Monaco, 106, 81054 San Prisco CE - Tel: 333.9669459

Poliambulatorio Fisioequipe

Via delle Orchidee, 9, 48015 Cervia RA - Tel 0544.971418

Campo obbligatorio
Campo obbligatorio