PER INFO E PRENOTAZIONI:

333.9669459 - info@raffaelepezzella.it

Chirurgia protesica a ginocchio, anca e spalla

Che cos’è la chirurgia protesica

La chirurgia protesica dà nuova vita alle articolazioni, sostituisce una parte interna del corpo – un’articolazione – con una nuova, a livello parziale o totale. Le patologie che più frequentemente richiedono l’intervento di chirurgia protesica sono:

  • l’artrosi
  • l’ infarto osseo, detto anche osteonecrosi (alterazione strutturale del segmento osseo articolare coinvolto)
  • gli esiti delle fratture articolari
  • alcune forme di artrite deformante

Solo in Italia, ogni anno vengono posizionate circa 180.000 nuove protesi di anca, ginocchio e spalla. Il numero di pazienti è così elevato, perché alcune articolazioni come anca e ginocchio sono complesse e delicate e uno dei motivi principali è che vengono sottoposte al carico del peso corporeo e a frequenti sollecitazioni meccaniche. Questo è anche uno dei motivi per cui anca e ginocchio sono tra le più colpite dall’artrosi.

Quale percorso seguire

Un intervento chirurgico richiede in primo luogo delle capacità e delle conoscenze tecniche fondamentali ma la giusta indicazione a eseguirlo, e la scelta del tipo di intervento da fare, sono indispensabili per ottenere un risultato soddisfacente.In tutti i casi è sempre necessario ricevere una diagnosi corretta. Il paziente deve sapere con trasparenza e onestà qual è il suo problema ed è compito del medico ortopedico informare sulla tipologia dell’intervento e sulla rieducazione post operatoria da intraprendere.

Come ti sentirai PRIMA dell’intervento

  • Limitazione funzionale dell’articolazione colpita
  • Diminuzione della autonomia nello svolgimento di attività quotidiane semplici
  • Forte dolore
  • In casi estremi l’immobilità e dolore

L’INTERVENTO

L’intervento per eseguire un impianto di una protesi al ginocchio o alla spalla ha una durata media di 2 ore, che cambia in base al paziente, alla patologia, al tipo di protesi da inserire ma anche in base all’esperienza del medico chirurgo che opera.

Come ti sentirai DOPO l’intervento

  • Recupero capacità articolare
  • Scomparsa del dolore
  • Ritorno alle normali attività quotidiane con graduale miglioramento della performance

È fondamentale, solo dopo l’ok del medico, intraprendere un percorso di fisioterapia, utile per il completo recupero del ginocchio, dell’anca o della spalla operata.

Come aiuto il mio paziente

Punto molto sulla chiarezza ed espongo tutti gli aspetti pratici della vita quotidiana dell’immediato post intervento. Il paziente può conoscere fin da prima di essere operato in che modo deve affrontare il percorso di ripresa delle normali attività connesse alla vita di tutti i giorni.

Questo per me è fondamentale per creare un rapporto di fiducia con il paziente.

Le domande più comuni che mi rivolgono i pazienti

1) In quale caso l’artrosi del ginocchio richiede il trattamento chirurgico di protesi?

La definizione della gravità del quadro di artrosi secondo criteri obiettivi e riproducibili è una premessa indispensabile. Per esempio, un ginocchio giudicato dal medico ortopedico come artrosico grave, può essere candidato al trattamento chirurgico protesico.

È fondamentale anche la motivazione del paziente ad affrontare l’intervento ovvero il grado di sofferenza che il paziente percepisce come effetto della patologia del ginocchio e la consapevolezza piena del percorso pre e post intervento.

Se il paziente percepisce un peggioramento minimo del suo stile di vita, nonostante siamo di fronte ad un’artrosi rilevante dal punto di vista del medico, è comunque utile focalizzarsi su terapie meno invasive dell’intervento di protesi di ginocchio.

2) Quanto dura una protesi?

Le protesi non hanno una durata definibile con esattezza, tipo una sorta di scadenza. Molti sono i fattori che concorrono a determinare la durata di un impianto di protesi:

  • lo stile di vita dei pazienti che può essere più o meno usurante per la protesi
  • la comparsa di patologie come le infezioni protesiche
  • le lussazioni ovvero le alterazioni della congruenza dei capi articolari, che possono verificarsi in seguito a movimenti più ampi o a veri e propri traumi

Per questo motivo, per dare una risposta a questo quesito, bisogna fare riferimento ai dati obiettivi del paziente.

È bene sapere che le protesi di anca e di ginocchio sono monitorate dal Registro Impianti Protesici Ortopedici dell’Emilia Romagna (RIPO). Questo registro mostra che tutti gli interventi di protesi di anca, dal 2000 al 2015, hanno un tasso di re-intervento inferiore al 10%.

In altre parole, in 15 anni 90 persone su 100 operate di protesi all’anca non sono andate incontro a problemi delle protesi stesse, che abbiano richiesto un re-intervento.Se a questo aggiungiamo che gli interventi di protesi sono sempre maggiormente arricchiti di esperienza tecnica e di materiali protesici sempre migliori, è possibile prevedere che nei successivi 15 anni (in totale 30 dall’intervento), la maggioranza delle persone operate di protesi, non saranno da rioperare.

3) Possiamo parlare di protesi su misura?

Le componenti protesiche non vengono realizzate su misura. Si sceglie la tipologia d’impianto e la taglia in modo da adattare la protesi, come tipo e dimensioni, alle caratteristiche anatomiche del paziente.

Esistono anche protesi cosiddette “custom-made” ,ovvero fabbricate su richiesta e sulle specifiche caratteristiche del singolo soggetto. Questa tipologia di protesi viene utilizzata nel trattamento di gravi perdite ossee e destrutturazione dei capi articolari e nei casi in cui le innumerevoli misure di impianti protesici disponibili sul mercato potrebbero non essere adeguate.

Parlami del tuo problema: posso aiutarti a stare di nuovo meglio.

Contattami per capire come aiuto il mio paziente


Dott. Raffaele Pezzella

Mi chiamo Raffaele Pezzella e sono medico ortopedico bravo a capire le persone. Sono specializzato nella chirurgia artroscopica della spalla e del ginocchio e nella chirurgia protesica di ginocchio, spalla e anca.

Contattami

Hai bisogno di un consulto medico?

Richiedi un appuntamento

Compila questo form per prenotare un appuntamento nel mio studio ed espormi il tuo problema.

Ti aiuterò a capire come procedere con la giusta terapia.

Scrivimi qui!

Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obblicatorio
Invalid Input
Invalid Input
Casa di Cura Malatesta Novello

Via Renato Serra, 2, 47521 Cesena FC - Tel: 0547.370711

Studio di Fisioterapia I-Fisio

Via Dismano, 604/C, 48125 San Zaccaria RA - Tel 340.4875972

Fisiomedic

Via Emilia Levante, 12, 47521 Cesena FC - Tel: 0547.188 0134

Studio medico Raffaele Pezzella

Via Michele Monaco, 106, 81054 San Prisco CE - Tel: 333.9669459

Poliambulatorio Fisioequipe

Via delle Orchidee, 9, 48015 Cervia RA - Tel 0544.971418

Campo obbligatorio
Campo obbligatorio